IT   EN 


15.03.2018 - 10:30 Uhr

Theater auf italienisch "Vassilissa e la babaracca" (scuole primarie II ciclo)

trama
La storia prende avvio da un avvenimento molto drammatico: la madre di Vassilissa, la bambina protagonista della fiaba, muore. Sul letto di morte, lascia alla figlia una bambola ch con una donna e Vassilissa accetta senza protestare questa nuova condizione per il bene del padre. La nuova moglie non vuole essere chiamata mamma dalla bambina e rivela presto la sua indisposizione nei confronti della bambina. Appena il padre parte, la matrigna sottopone Vassilissa ad ogni tipo di angherie, dissimulate con subdola gentilezza. Un giorno, esasperata dalla grande forza che la bambina rivela di fronte ai suoi maltrattamenti, la matrigna spegne volontariamente il fuoco lasciando la casa al freddo e al buio e, facendo leva sull’iper-responsabilità di Vassilissa, la costringe ad andare nel bosco a cercare la Baba Jaga, la strega selvaggia che custodisce il fuoco e che ha fama di ridurre in polpette tutti i bambini che le si avvicinano. La Baba Jaga vive arroccata in una baracca che si è costruita mettendo insieme pezzi di rottami, con due enormi zampe di tubi che la strega manovra dall’interno come un vero e proprio carro armato. L’aspetto repellente della Baba Jaga e della sua casa, la Babaracca, attingono alla sfera del mondo animale e si propongono come totale alterità, da cui Vassilissa è respinta e allo stesso tempo attratta poiché custodiscono una gioiosa forza vitale di cui la protagonista ha bisogno. La strega la tiene con sé, ma per ottenere il fuoco Vassilissa deve superare delle prove: tutti compiti che senza l’aiuto della sua bambola sarebbero per lei impossibili da eseguire. Ciò che guida inizialmente Vassilissa è la volontà di conquistare il fuoco come dovere nei confronti di suo padre e della matrigna, un dovere che si trasforma durante la permanenza dalla strega in possibilità di crescita e cambiamento della protagonista. Vassilissa ottiene il fuoco nel momento in cui scopre di poter affermare se stessa, riuscendo a nominare il suo disappunto senza più il terrore di non essere accettata.

tema
A partire dalle tematiche principali della fiaba popolare russa, Vassilissa la bella, si affronta il tema della morte e dell'abbandono, la familiarizzazione con l’alterità e lo sviluppo dell’interiorità istintuale. In questa versione la storia pone l'accento sul percorso di definizione dell’identità, sul bisogno del bambino di essere accettato e sul tema dell'iper-responsabilizzazione dei bambini spesso trasformati in genitori dei loro genitori.

Produzione KUZIBA

Anmeldung & Info:

Veranstalter: Teatro Stabile di Bolzano

Le prenotazioni si considerano temporanee fino alla conferma definitiva da parte dell’intendenza scolastica.

Per prenotare è necessario rispettare le seguenti scadenze:
Per le scuole primarie
4 ottobre per tutti gli spettacoli in visione

Per le scuole secondarie di I grado
27 settembre per tutti gli spettacoli in visione

Per le scuole secondarie di II grado
25 settembre per gli spettacoli in visione fino a dicembre 2017
15 novembre per gli spettacoli in visione da gennaio a maggio 2018

La prenotazione della classe va inviata all'Ufficio Progettualità Scolastica, signora Sabrina Da Re all'indirizzo email sabrina.da-re@provincia.bz.it

È possibile consultare il calendario, il programma degli spettacoli ed eventuali copioni sul sito dell’Intendenza scolastica: http://www.provincia.bz.it/intendenza-scolastica/progetti/teatro-progetto.asp

Weiterführender Link: www.teatro-bolzano.it

« zurück zur Übersicht

veranstaltungssuche


suche

zu den Events

Kontakt

FORUM BRIXEN | BRESSANONE
Stadtwerke Brixen AG - Romstraße 9, 39042 Brixen (BZ)
UID IT01717730210
T +39 0472 275 588 - F +39 0472 275 585 - info@forum-brixen.com

newsletter

Wir schicken Ihnen gerne unseren
Veranstaltungskalender, Angebote für
die Miete der Räumlichkeiten und
wichtige News über das Forum Brixen!  
facebook